C2A sostiene la digitalizzazione delle MPMI del settore dei trasporti

Photo de

Marine - Responsabile Marketing

C2A e B2PWeb: l'alleanza di due protagonisti dell'innovazione dei trasporti

Da oltre 10 anni B2PWeb offre uno strumento semplice, efficace ed economico attraverso la sua borsa carichi dedicata ai professionisti del trasporto stradale. L'idea è semplice: la piattaforma, accessibile online, anche su smartphone, consente di consultare e presentare offerte e richieste di trasporto in tutta Europa. Lo scambio di documenti legali è sicuro e le formule di sottoscrizione flessibili si adattano alle esigenze di ciascuno. In questo modo, l'azienda unisce molti leader del settore e apre la porta ai piccoli imprenditori. Oggi B2PWeb conta più di 30.000 utenti giornalieri con oltre 500.000 connessioni al giorno e amplia continuamente la sua gamma di servizi (pianificatore di viaggio, scambio di veicoli, gestione dei documenti, tracciabilità condivisa, ecc.).

Non sorprende quindi che B2PWeb e C2A abbiano deciso di unire le forze. Con la sua gamma di servizi e soluzioni digitali che semplificano la vita dei trasportatori e dei loro dipendenti, C2A si dimostra, allo stesso modo di B2PWeb, protagonista dell'innovazione e del supporto agli operatori del settore, indipendentemente dalle loro dimensioni. Grazie a questa partnership, B2PWeb commercializzerà l'offerta di servizi di C2A ai propri clienti, principalmente MPMI. L'obiettivo è accelerare la digitalizzazione e la dematerializzazione dei servizi per queste imprese indipendenti, che spesso non hanno accesso agli stessi vantaggi e alle stesse tariffe preferenziali delle grandi aziende. Così, con la carta multiservizi C2A e il suo portale di gestione online, che non necessita di alcuna garanzia finanziaria o deposito, gli utenti della borsa carichi B2PWeb potranno beneficiare di numerosi vantaggi e di un notevole risparmio, sia in termini di denaro che di tempo.

Si tratta di una buona notizia per il settore e per tutti gli operatori che, a seconda delle dimensioni, sono più o meno colpiti dalla difficile situazione economica.

Fragilità finanziaria, la situazione di Microimprese e PMI del trasporto

 

Sebbene il settore sia caratterizzato dalla preponderanza di piccole aziende, queste microimprese e PMI non sono meno indebolite dalla situazione economica. Nella vicina Francia, il Gruppo Altares, specializzato in business information, ha evidenziato segnali di fragilità nel primo trimestre del 2022, con un aumento del 46% dei fallimenti nel settore del trasporto merci, che ha colpito soprattutto le aziende più piccole. Queste ultime sono le più colpite dalle difficoltà di approvvigionamento e di reclutamento e dalla rapida ripresa post-Covid, che ha pesato molto sulla necessità di liquidità, senza contare la fine delle misure di sostegno legate alla crisi sanitaria e l'impennata inflazionistica che sta gravando soprattutto sui prezzi dei carburanti.

La digitalizzazione nel trasporto merci: una questione di sopravvivenza

 

La digitalizzazione rappresenta una questione di sopravvivenza prima di tutto per le aziende stesse, con l’auspicio di riuscire a crescere in un mercato sempre più competitivo, dove l'innovazione e il rinnovamento sono imperativi. Anche diversificare l'attività, verso l'imballaggio e la logistica, per esempio, è fondamentale per guadagnare maggiori quote di mercato e per fidelizzare i clienti, garantendo una migliore esperienza in termini di relazione e servizi offerti.

 

In secondo luogo, la trasformazione è inevitabile per attirare nel settore nuovi profili, più giovani e connessi, e incrementare le assunzioni. Garantire ai dipendenti vantaggi per semplificare la loro vita lavorativa, grazie ad una gamma di servizi come quella offerta da C2A, è un'attrattiva notevole per il datore di lavoro.

 

Infine, si tratta di una questione di sopravvivenza anche per il nostro pianeta. L'obbligo di rispettare nuovi standard ambientali è sempre più urgente in questo settore. Basta pensare al Patto Verde europeo, che punta a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. È evidente che questa situazione è destinata a sconvolgere le nostre abitudini, costringendo anche il mondo dei trasporti a reinventarsi.


A questo proposito la tecnologia digitale pullula di soluzioni innovative e virtuose.

 

Per sostenere questa transizione necessaria diventa imprescindibile l’utilizzo di soluzioni digitali innovative, che hanno lo scopo di ottimizzare i percorsi, risparmiare energia e ridurre le emissioni di carbonio, come strumenti di tracciabilità, strumenti di gestione amministrativa per eliminare definitivamente la carta, senza escludere strumenti di gestione delle risorse umane, per migliorare il clima sociale in azienda.

 

Grazie alla partnership con B2PWeb, C2A si conferma ancora una volta pioniere nella digitalizzazione delle PMI, al fianco delle aziende più vulnerabili, che hanno l’ambizione di crescere.

Photo de

Marine - Responsabile Marketing

Articoli recenti

Carenza di autisti: come individuar...

settembre 15, 2022

I vantaggi di prenotare online i vi...

agosto 25, 2022

I nostri ultimi articoli